Ognuna il suo stile: Porter e Stout,tra storia e miti

Fonte: Il giornale della birra

Potrebbe essere una delle domande più ricorrenti fatte al publican di turno, forse è la domanda a cui nessuno ha una risposta, magari in tanti hanno provato ad azzardare grandi ed evidenti differenze di sapore, in alternativa c’è chi crede sia esattamente la stessa cosa parlare di Stout o Porter. L’obbiettivo per adesso è entrare nello specifico di quello che furono le porter prima, le Stout dopo e magari riuscire a fare un po’ di chiarezza generale, che possa permettere alla maggior parte di noi ad apprezzare con più gusto e coscienza ogni sorso futuro.   . .   Volendo parlare di cosa caratterizza questi due stili, c’è indubbiamente la presenza quasi costante di malti torrefatti che donano, oltreché il colore tendenzialmente nero, delle notevoli note che ricordano a volte più a volte meno il caffè, talvolta il cioccolato o la vaniglia, con amarezza variabile ma tendenzialmente non esagerata, il…

Leggi: Ognuna il suo stile: Porter e Stout,tra storia e miti