La birra nel deserto si fa catturando l’acqua dalla nebbia

Fonte: BirraNotizie.it

Come produrre birra in uno dei luoghi più aridi del pianeta? Facile (si fa per dire): catturando le goccioline d’acqua sospese nella nebbia.Questa l’incredibile trovata di un gruppo di ingegnosi produttori cileni, che nel deserto dell’Atacama hanno escogitato un sistema per intercettare l’acqua in sospensione, attraverso reti a trama fitta che imbrigliano le gocce e le convogliano in appositi serbatoi di raccolta, là dove precipitano meno di 0,004 pollici di pioggia all’anno, riuscendo a tradurre ben 24mila litri in bottiglie nell’arco di dodici mesi. “Atrapaniebla” il nome della scottish ale prodotta nella città di Peña Blanca.

Leggi: La birra nel deserto si fa catturando l’acqua dalla nebbia