Isabella la vidorese

Fonte: Il giornale della birra

Non siamo ad un gioco a premi, ma cosa vi ricorda Vidor? Ve lo dico io, è’ un piccolo paese del Veneto con un passato semisconosciuto e doloroso per l’Italia. Torniamo indietro nel tempo e più precisamente nel 1917 subito dopo la disfatta di Caporetto, quando le strade di Vidor si popolarono dei resti di un esercito che attraversava il Piave in ritirata. Gli abitanti di questo paese abbandonarono tutto per raggiungere la salvezza nei paesi lontani dal conflitto. Componenti dell’esercito italiano sulle colline difesero fino alla morte la zona dai prussiani consentendo al grosso delle truppe di attraversare il fiume e far saltare il ponte di Vidor. Questa resistenza fu la prima azione di contrattacco verso il nemico che porterà alla fine del conflitto un anno più tardi. In questa terra patria anche del Prosecco di cosa andiamo a parlare oggi? Di Birra Artigianale ovviamente! Mi hanno mormorato di…

Leggi: Isabella la vidorese