I Contrabbandieri di Birra: Capitolo 58

Fonte: Il giornale della birra

Era giunto il momento. La birra era stata consegnata. Solo un po’ di fortuna e tutto sarebbe andato come doveva andare. Tutti i partigiani erano tornati a Fossano. Tutti gli uomini, tutti coloro che potevano combattere! La birra avvelenata era stata consegnata nella locanda di fiducia delle “SS” ed era pronta per essere servita. Giuseppe ed altri cinque dei suoi erano nel locale. Sorseggiavano della bionda bevanda, la stessa bionda che avevano consegnato quella mattina. Quella che stavano consumando era, ovviamente, del tutto salubre. Dovevano far terminare il fusto in tempo per l’arrivo dei tedeschi. «Che diavolo stiamo aspettando, Giuseppe?» «Aspettiamo che il nostro ignaro oste termini la birra e sostituisca il fusto con uno dei nostri». «Ci sta impiegando molto…» «Non tutti si possono permettere di venire ad ubriacarsi di mattina come noi!» scherzò. «Quindi il tuo piano che cosa prevederebbe?» «Facciamo in modo che i Nazisti bevano la…

Leggi: I Contrabbandieri di Birra: Capitolo 58