Homebrewing: come non perdersi in un bicchier d’acqua!

Fonte: Il giornale della birra

Se guardiamo la composizione di una birra, ci accorgiamo che la componente presente in quantità maggiore è l’acqua (dall’85% al 92%). Eppure quanti di noi, homebrewer casalinghi, ha posto attenzione a scegliere l’acqua giusta nel riprodurre o creare una ricetta? Perché indubbiamente l’acqua, con i sali che ha in essa disciolti, influenza il risultato finale. Molti stili di birra famosi devono il loro gusto particolare e la loro fortuna proprio al tipo di acqua presente nel luogo di produzione. Si pensi ad esempio alla città di Pilsen, in Boemia, luogo d’origine della Pilsner Urquell, capostipite di tutte le lager, la cui acqua ha una bassissima concentrazione di sali disciolti, o alla città di Burton-on-Trent, nel Regno Unito, con le acque ricche di solfati, patria dello stile bitter. . .   E’ importante quindi avere una conoscenza delle caratteristiche dell’acqua che possono influenzare il risultato finale della birra che stiamo producendo. …

Leggi: Homebrewing: come non perdersi in un bicchier d’acqua!