BERSERKER: Capitolo 43

Fonte: Il giornale della birra

Okir e i suoi due schiavi avevano appena trasportato l’uomo all’interno della casa e lo avevano adagiato su di una stuoia vicino al camino. Il vecchio chiese al padrone: «Padrone… la domanda mi sorge spontanea… chi è stato a ridurlo così? Perché?» «Non lo so… ma la sua ferita è opera di una freccia, sicuro! Non di zanne!» «E se…» «Parla, avanti! Giacché la priorità è salvarlo!» «E se lo avessero seguito?» Okir non ci aveva pensato! Quella eventualità era tutt’altro che remota! Magari, i ladroni, sarebbero giunti lì tentando di rapinarlo! Sempre che di comuni ladroni si trattasse! «Per gli Dei! Va alla finestra ed avvisaci se vedi qualcuno che viene verso casa!» ordinò alla ragazza. «Padrone…» rispose lei. «Sì?» «Non credo che serva che io mi metta di vedetta». «Perché?» «Tre uomini, armati di tutto punto, sono proprio qua fuori!» «Maledizione!» imprecò il vichingo. Cercò la sua ascia…

Leggi: BERSERKER: Capitolo 43