Arriva la birra da 48 luppoli

E’ una bella provocazione quella di CR/AK, il giovane birrificio nato dall’esperienza della beerfirm Olmo. In un periodo in cui le birre industriali scimmiottano e si travestono da birre artigianali, questi ragazzi prendono in giro sullo stesso terreno le birre “crafty” e superano la soglia “psicologica” dei 10 luppoli arrivando a ben 48! E sicuramente loro sanno come e quando usarli. E ancora più realmente mettere luppolo vero e non estratti (ma questa è un’altra storia).

Riportiamo il loro comunicato preso dalla pagina facebook e attendiamo tutti il mese prossimo per assaggiarla.

“Ci siamo fatti prendere la mano. Ci serviva l’idea giusta per una grande birra, abbiamo pensato ad una Grand Cru, poi ad una regionale, ma alla fine, ci siamo lasciati ispirare dal maestro italiano del luppolo, il vero Angelo custode di questo ingrediente tanto blasonato, così abbiamo deciso di fare una birra con 48 luppoli.

Una birra provocatoria per creare la giusta “confusione” attorno alle cosiddette birre “crafty” o “pseudo-artigianali” che si sono dotate di pratiche commerciali quantomeno discutibili.
Non sappiamo cosa accadrà, ma è la passione che ci accomuna a spingerci a credere ai sogni più improbabili, nessuno si schiererebbe con il più debole o sosterrebbe idee che vanno controcorrente se tutto fosse razionale.
Crediamo che nulla debba essere lasciato intentato per evitare che i sacrifici di tutti siano vanificati da queste “pseudo-birre”.

Il 24 ottobre, la Guerrilla 48 Luppoli, farà il suo debutto in 48 locali sparsi per l’Italia (sarà disponibile per un periodo limitato).”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *